Categories:

Organizzazione del viaggio

Perchè abbiamo scelto Vienna

Vienna è una delle capitali europee che offre molto dal punto di vista culturale ed artistico.

Abbiamo scelto questa meta come prima uscita dai confini nazionali dopo l’emergenza Covid-19 perchè è abbastanza vicina all’Italia ed ha nostro parere offre elevati standard di sicurezza.

Documenti necessari per la partenza

  • Carta d’identità valida per l’espatrio.
  • Possesso della “certificazione 3G” (attestato di avvenuta vaccinazione oppure attestato di guarigione da un’infezione Covid-19 contratta negli ultimi 6 mesi oppure test PCR/antigenico negativo). Vista la situazione in continuo divenire prima di partire vi consigliamo di visitare il sito dell’ambasciata italiana a Vienna che vi fornirà le informazioni aggiornate in tempo reale.

Durata

5 giorni/4 notti.

Costo totale del viaggio

Circa 1000 euro (adulto e 1 studente minore di 26 anni).

Mezzo di trasporto

Abbiamo deciso di viaggiare in aereo perchè è il modo più veloce per raggiungere Vienna. L’aeroporto è ben collegato con la città per cui è senza dubbio il mezzo che ci sentiamo di consigliare. Noi abbiamo viaggiato con Ryanair e ci siamo trovate molto bene. Al momento sulla tratta per Vienna è obbligatoria la mascherina del tipo FFP2 mentre sul viaggio di ritorno potete utilizzare anche la semplice mascherina chirurgica.

Il nostro itinerario

  • Primo giorno: cattedrale di Stephansdom, giro per il centro.
  • Secondo giorno: castello di Schönbrunn.
  • Terzo giorno: castello belvedere, palazzo dell’Opera di Vienna, museo Albertina.
  • Quarto giorno: museo delle argenterie, palazzo Hofburg, museo di Sissi, Luna park Prater.
  • Quinto giorno: street art lungo il Danubio.

Hotel

Per la prenotazione dell’hotel ci siamo affidate alla catena degli Accor Hotels che per noi sono sempre una garanzia ed abbiamo prenotato presso l’Aparthotel Adagio Vienna. city . Si tratta di un ottimo 4 stelle che si trova ai confini dell’anello cittadino ed è ben collegato con i mezzi pubblici.

Abbigliamento e temperature

Consigliamo di indossare abbigliamento e scarpe comode. Vienna a settembre ha un clima abbastanza mite ma ci sono improvvisi sbalzi di temperatura per cui vi suggeriamo di mettere in valigia magliette a manica lunga e felpe di cotone ma anche maglioncini di lana leggera e un giubbotto tipo 100 gr. o di pelle. Non dimenticate di portare mascherine sia quelle chirurgiche che quelle del tipo FFP2. Queste ultime sono obbligatorie in tutti i mezzi pubblici e per le visite ai musei e ai palazzi.

Leggete anche gli altri nostri viaggi!

Seguiteci su Instagram!!

Seguiteci su Facebook

Tags:

16 Responses

  1. Sono stata a Vienna l’ultima volta secoli fa, per cui mi piacerebbe molto tornare e rivedere questa città di cui non ricordo quasi nulla. Non sapevo che fosse obbligatoria la mascherina FFP2: buono a sapersi perché per esempio quando sono andata a Dublino a luglio (l’unico volo di questo triste periodo di astinenza da viaggi…) andava bene quella chirurgica. Mi segno anche il nome dell’albergo!

    • Mi fa piacere condividere le mie esperienze. Per l’hotel te lo consiglio vivamente è perfetto sia come struttura che come posizione. Tra qualche giorno uscirà un articolo più dettagliato su Vienna e anche sull’hotel.

  2. Non ho mai visto Vienna e non credo di poterlo fare in libertà anche ora in effetti visti i requisiti che servono per entrare, ma resta comunque una delle mie città preferite al mondo, soprattutto per la sacher!

    • Vienna è una città molto sicura e attenta alle norme anti covid quindi se volessi andare anche in questo periodo te la consiglio. Le torte sono eccezionali.

  3. Mi piacerebbe un sacco visitare questa città e non vedo l’ora di andarci! Ti ringrazio per aver condiviso queste informazioni utili per poter organizzare il mio viaggio, spero prestissimo 🙂

  4. Decisamente un bell’itinerario!!! Non so o mai stata a Vienna ma mi ha sempre incuriosito, forse perchè sono un’appassionata dei film di Sissi. Sicuramente non mi lascerei sfuggire la visita al castello e al museo. Sarebbe un sogno! 😍

  5. Sono stata a Vienna due volte, ma tantissimi anni fa e adesso mi piacerebbe tornarci sia per vedere come è cambiata ma anche per farla vedere a mio marito. Terrò presente il tuo articolo per quando arriverà il momento!

  6. Vienna mi è piaciuta tantissimo , mi ha colpito soprattutto per la sua vitalità . Non credevo e invece ho trovato una realtà molto più viva (nonostante fosse inverno) di quanto pensassi.

  7. Sono stata a Vienna orami più di vent’anni fa ed è stato il primo viaggio con la persona che è poi diventata il mio compagno di vita. Siamo stati in città in tardo autunno e il freddo era gia pungente.. ma i tramonti sul Danubio non hanno eguali.

    • Anche noi abbiamo avuto una giornata di freddo molto intensa ma per fortuna il tempo si è rimesso in fretta. Concordo con te i tramonti sul Danubio sono meravigliosi.

  8. Un articolo ricco di preziose informazioni per chi decide di visitare in autonomia questa stupenda città,anch’io uso spesso gli hotel della catena Accor Hotels hanno un’ottimo rapporto qualità/prezzo

    • Gli hotel di questa catena sono veramente eccezionali e finora non mi hanno mai deluso. Nei prossimi giorni uscirà un articolo dettagliato su tutto il nostro viaggio a Vienna.

Rispondi

Travel influencer
travel blogger ita
instagram risparmi e viaggi      facebook risparmi e viaggi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: