Marrakech e dintorni in 5 giorni

Categories:

Vi voglio raccontare il mio viaggio a Marrakech e dintorni in 5 giorni. E’ una delle quattro città imperiali ed è definita la città rossa proprio per il colore della maggior parte delle costruzioni che compongono soprattutto la parte antica. Se volete sapere come organizzare un viaggio fai da te a Marrakech vi consiglio di leggere il mio articolo.

Primo giorno

Al mattino, dopo aver fatto un’ottima colazione marocchina al Riad Aliya, mi sono recata in pazza Jamaa el Fna che è la piazza principale di Marrakech ed ho incontrato Laura la mia guida per il giro turistico della città. Per prima cosa abbiamo fatto una passeggiata nella zona della Koutobia la moschea della città. Purtroppo i luoghi di culto musulmani sono vietati ai non credenti ma è comunque bello vedere la zona.

Koutobia – Marrakech e dintorni in 5 giorni
Marrakech e dintorni in 5 giorni

Laura ci ha poi portato a palazzo El Badi. Risalente al XVI secolo e voluto dal sultano Ahmed al-Mansour per ricordare  la sconfitta dei portoghesi nella battaglia di Alcazarquivir, la “Battaglia dei Tre Re”. Oggi del palazzo restano delle rovine e si può solo immaginare come fosse nel passato. Il costo del biglietto è di 60 Dirham. la visita dura circa 20 minuti.

Palazzo El badi – Marrakech e dintorni in 5 giorni

Il secondo palazzo che abbiamo visitato è stato palazzo Palace El Bahai e sono rimasta letteralmente estasiata dalla sua bellezza infatti il nome significa proprio splendore. Il palazzo risale al XIX secolo ma è ancora ben tenuto. E’ interamente decorato da stucchi e mosaici e c’è un giardino di ben 8000 metri quadrati. Vi assicuro che non crederete ai vostri occhi per quanta bellezza vi è al suo interno. Vi consiglio di dedicargli almeno 30 minuti, il costo del biglietto è di 70 Dirham.

Palace El Bahai – Marrakech e dintorni in 5 giorni

Terminata la visita ci siamo spostati all’interno della medina, abbiamo fatto un giro nel Souk cioè il mercato della città e visitato un’erboristeria. A Marrakech ce ne sono moltissime pensate che la medicina naturale è anche riconosciuta dal servizio sanitario.

Erboristeria

Infine abbiamo visitato la zona degli artigiani che non si trova proprio in centro infatti per raggiungerla abbiamo preso il Tuk Tuk, un tipico mezzo di trasporto marocchino. Se volete vedere questa zona non potete farlo senza una guida perché gli artigiani non amano essere disturbati mentre lavorano. Essa è divisa per settori a seconda del tipo di lavoro. Troverete quindi la zona dei ferraioli, quelli dei lavoratori della pelle, quella degli artigiani che colorano le stoffe e così via. E’ tutto molto sporco e ci sono cattivi odori dovuti alle lavorazioni dei materiali ma è comunque un’esperienza che consiglio di fare.

Colorazione delle stoffe
Scarpe artigianali

Gita del deserto di Agafy

Nel pomeriggio ho fatto una gita nel deserto di Agafy. Non è un vero è proprio deserto ma si trova a circa un’ora di auto da Marrakech e, se non avete tempo di andare nel Sahara, è comunque bello per questo l’ho inserita nel mio itinerario Marrakech e dintorni in 5 giorni.

Oxigen Lodge Agafy

Ci sono dune e sabbia è l’effetto è veramente magico. Io ho soggiornato presso Oxigen Lodge Agafy. Si tratta di un campo a 5 stelle dove si può dormire una tenda super lusso e al tramonto vedere lo spettacolo della cerimonia del Thè guardando il cielo stellato. C’è anche una favolosa piscina a sfioro.

Oxigen Lodge Agafy

Lo consiglio soprattutto se siete in coppia. Non è economico una notte in tenda per due costa circa 125 euro a persona. Potete anche cenare alla carta spendendo intorno ai 25 euro a testa.

Oxigen Lodge Agafy – Marrakech e dintorni in 5 giorni
Deserto di Agafy – Marrakech e dintorni in 5 giorni

Secondo giorno

Sono ritornata a Marrakech con il taxi ed avevo in programma di fare una gita con pernotto ad Essauora. Purtroppo quando sono arrivata alla stazione dei bus ho scoperto che in quella giornata erano state cancellate tutte le corse per cui ho dovuto rinunciare. Non mi sono persa d’animo ed ho cambiato programma. Dopo aver lasciato le valige al Riad Si Kalifa ho iniziato a girare per il Souk , pranzato su una delle terrazze dei ristoranti che affacciano su piazza Jamaa el Fna e poi ho visitato la Medersa Ben Youssef che si trova nell’omonima piazza accanto alla moschea. Si tratta della scuola coranica più grande del Marocco infatti è composta da ben 130 stanze e nei momenti di maggiore affluenza poteva ospitare fino a 900 alunni. Sono certa che come me rimarrete estasiati dalla sua bellezza soprattutto del cortile interno. Il biglietto costa circa 10 euro.

Medersa – Marrakech e dintorni in 5 giorni

Poco distante dalla Medersa c’è il museo di Marrakech. Non è molto conosciuto anzi è quasi snobbato dai più. Normalmente ospita delle mostre ma io l’ho visitato per la sua struttura architettonicamente meravigliosa. C’è una grande sala con un lampadario enorme e soprattutto è poco affollato per cui potrete fare molte foto e rilassarvi al suo interno ascoltando la piacevole musica soffusa. Il biglietto costa 5 euro.

Museo Marrakech –

La sera sono tornata a piazza Jamaa el Fna. Questa piazza al tramonto si trasforma diventando un luogo dove si esibiscono gli artisti di strada. Potrete ammirare gli incantatori di serpenti, gli ammaestratori di scimmie, i cantastorie e i ballerini di danze berbere. Non fate foto se non volete pagare. Per saperne di più leggete il mio articolo sull’argomento.

piazza Jamaa el Fna –

Tutto in un’atmosfera magica. Al centro della piazza troverete tanti banchi in cui mangiare carne alla griglia o bere delle spremute di frutta.

Io ho cenato al ristorante Zeitoun Café Jemaa El Fnaa su una favolosa terrazza che dava sulla piazza. Vi consiglio di prendere una Tajine di pollo o di verdure piatto unico e molto gusto. Ottime anche le crepes ed i frullati.

Zeitoun Café Jemaa El Fnaa

Terzo giorno

Finalmente sono riuscita ad andare ad Essauora la città sul mare. Questa volta, per essere certa di partire, ho prenotato direttamente una gita a soli 25 euro. L’autista è venuto a prendermi al Riad e mi ha accompagnato al punto di partenza del bus. Durante il percorso ci siamo fermati a vedere le capre che si arrampicano sugli alberi di Argan e anche in una cooperativa di donne che producono prodotti a base di questa pianta.

Capre sopra alberi di argan

Siamo giunti ad Essauora verso l’ora di pranzo e ci hanno lasciato liberi fino alle 17.30. Si tratta di una tipica città di mare molto antica. E’ definita la città della musica perché qui, nel mese di giugno, si svolge il festival Gnaoua. Non a caso infatti ci sono numerosi musicisti che si esibiscono lungo le strade. E’ famosa per la sua Medina sul mare all’interno della quale si può ammirare un’antica fortezza portoghese. Anche il Souk è molto particolare e forse più autentico di quello di Marrakech. I prezzi sono più bassi quindi se dovete fare dei regalini comprateli tranquillamente qui.

Essaouira

A me è piaciuto molto il porto ed in particolare il mercato del pesce dove vi cucineranno direttamente il pesce che sceglierete. E’ tutto freschissimo ma, come del resto per tutto il Marocco, non vi aspettate una grande pulizia.

Se volete mangiare un dolce tipico dovete assolutamente andare alla pasticceria Chez Driss. Si trova in 10 Rue El Hajjali di solito bisogna fare molta fila. Se siete schizzinosi probabilmente non riuscirete a mangiare i dolci in Marocco perché dappertutto ci sono mosche ed insetti che vi si poggiano.

Quarto giorno

Ho dedicato la mattinata alla visita di due attrazioni must che non potete fare a meno i inserire nel vostro itinerario di Marrakech e dintorni in 5 giorni. Sto parlando del museo di Yves Saint Laurent e Jardin Majorelles con il museo berbero. Si trovano nel quartiere Gueliz il più elegante e moderno della città . Vi dico subito che il costo del biglietto, confrontato anche con gli altri musei, è piuttosto alto. Il prezzo del biglietto combinato per vedere tutte e 3 le attrazioni è di circa 22 euro.

Museo Yves Saint Laurent

Museo Yves Saint Laurent

Si tratta di una costruzione molto elegante e moderna dove al suo interno potrete vedere alcuni meravigliosi abiti dello stilista e spesso ci sono anche mostre di altri artisti.

Jardin Majorelles e museo berbero Pierre Bergé

I giardini sono molto curati e si estendono su una superficie di 9000 metri quadrati. Si tratta di uno dei giardini più belli del Marocco. E’ circondato da mura ed al suo interno sono presenti edifici in Art déco molto colorati. Negli anni ’80 del secolo scorso furono salvati alla distruzione proprio da Yves Saint Laurent e da Pierre Bergé che li acquistarono per evitare che fossero soppiantati da un complesso alberghiero.

Il museo berbero Pierre Bergé è molto piccolo ma è davvero particolare perché grazie ad un gioco di specchi e un cielo stellato riesce ad avere una fantastica profondità che lo fa sembrare molto più grande. Come si evince dal nome sono presenti ritratti e oggetti appartenenti al popolo berbero.

Se volete visitare tutte e 3 le attrazioni vi consiglio di andare a prendere il biglietto presso il museo di Yves Saint Laurent perché c’è molta meno fila della biglietteria dei Jardin Majorelle. Se invece avete intenzione di visitare solo i giardini acquistate il biglietto on line.

Quinto giorno

Per il quinto giorno nel mio itinerario di Marrakech e dintorni in 5 giorni ho inserito il quartiere della Kasbah. A mio parere è forse il quartiere più vivibile e vero di Marrakech. Qui al mattino incontrerete i bambini che vanno a scuola e le donne del posto che si recano a fare la spesa. Le strade sono ampie e più pulite del centro della città. E’ un quartiere che mi sento di consigliare anche per dormire perché meno caotico. In questo ultimo giorno sono andata a visitare le Tombe Saadiane.

Tombe Saadiane – Marrakech e dintorni in 5 giorni

Questa attrazione e meno conosciuta di altre ma è davvero molto bella. il complesso è stato voluto dal sultano Al – Mansour ed è rimasto nascosto per ben 200 anni. Solo nel 1917 fu riscoperto. Al suo interno si trovano numerosi mausolei e la sala delle 12 colonne dove riposa il sultano Al – Mansour ed i suoi figli. Il prezzo del biglietto è di 10 Dirham.

Tombe Saadiane – Marrakech e dintorni in 5 giorni
Tombe Saadiane

Passeggiando per la Kasbah mi sono imbattuta nel museo dell’arte culinaria marocchina. Si tratta di un museo dove si svolgono anche dei corsi di cucina. Purtroppo non avendo il tempo di partecipare ad un corso ho solo fatto un giro dell’edificio che è comunque molto bello ma se volete potete prenotare un corso al costo di 50 euro e poi mangerete ciò che avete preparato.

Museo dell’arte culinaria marocchina – Marrakech e dintorni in 5 giorni

Cosa ne pensate del mio itinerario Marrakech e dintorni in 5 giorni?

Se volete dei consigli su come organizzare il vostro viaggio a Marrakech e dintorni in 5 giorni o anche meno non esitate a contattarmi!

Leggete anche gli altri nostri viaggi!

Seguiteci su Instagram!!

Seguiteci su Facebook!!

18 Responses

  1. Marrakech è una delle città più belle che io abbia mai visitato, la adoro e ci vorrei tanto tornare. Amo soprattutto gironzolare nella Medina e vedere le bancarelle di Piazza Jamaa el Fna!

  2. Sono stata a Marrakesh diversi anni fa ormai, e purtroppo in quell’occasione non sono riuscita a vedere tutto quello che avrei voluto visitare. Sicuramente in una visita futura mi piacerebbero vedere anche i dintorni della città come hai fatto tu!

  3. L’ho messa già in lista tra le destinazioni dove voglio andare la prossima primavera . Mi incuriosisce davvero molto!

  4. Un tour davvero notevole in un Paese che è da tempo che vorrei visitare! Avevo organizzato il mio viaggio in Marocco nel 2021 ma poi tutto è stato nuovamente chiuso per il COVID e quindi non se ne è fatto niente: a Marrakech avevo dedicato 3 giorni ma mi sa che ce ne vogliono di più!

  5. Marrakech è una città che mi è piaciuta molto, ci tornerei molto volentieri, una bella atmosfera, comoda da raggiungere mi stai proprio facendo tornare voglia 😍

  6. Ma sai che stavo pensando proprio a Marrakech per un addio al nubilato tra qualche mese! Secondo te un weekend è troppo poco? Ne vale la pena?

  7. Non credevo che a Marrakesh ci fossero tante cose stupende da visitare! Grazie per questo itinerario che spero di poter seguire molto presto!

Rispondi

instagram risparmi e viaggi      facebook risparmi e viaggi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: